Diventa socio. Otterrai il mutuo, il prestito e condizioni migliori sul conto

Risparmiare fino a 240 euro l’anno sul conto corrente, ridurre lo spread dell’1%, ottenere polizze gratuite a protezione della famiglia. E poi, prenotare vacanze per due al prezzo di uno, parcheggiare in aeroporto con sconti fino al 70%, trovare posto al ristorante e pagare meno. Questi sono alcuni dei vantaggi del diventare socio offerti dalle 11 banche analizzate da Of-Osservatorio finanziario. In media la spesa è di 1137 euro. Ma il vantaggio più importante è questo: ottenere realmente un finanziamento, mentre per gli altri clienti i rubinetti del credito sono troppo spesso ancora chiusi
di: Eleonora Riva
17 Novembre 2014
Condividi

Ad esempio, i soci possono acquistare fino al 31 dicembre 2014 una macchina del caffè Lavazza A Modo Mio con 256 capsule a 185 euro anziché 277,80 euro ricevendo in regalo lo stesso numero di capsule anche dopo 3 mesi dall’acquisto. Oppure possono soggiornare in un hotel della catena Best Western con tariffa ridotta del 10% o assaporare i tradizionali pizzoccheri valtellinesi nell’azienda agrituristica il Vecchio Torchio di Teglio (So) sempre con uno sconto del 10%.

Banca Etica
Con 36.477 soci (al 30 settembre 2014) Banca Etica propone gli stessi prodotti proposti alla normale clientela privata ma con una differenza: le condizioni sono più vantaggiose. E per ottenerle è necessario l’acquisto di 5 azioni del valore di 57,50 euro (inclusi 5 euro di sovrapprezzo) per un totale di 287,50 euro.

CONTI. Il conto corrente più completo della gamma, Conto Sostenibile Più ha ad esempio un canone annuo per i soci di 105 euro mentre per i non soci di 156 euro. E in più per i primi, se al conto viene collegato un mutuo prima casa o un prestito le condizioni di istruttoria sono dimezzate.

Nel canone sono inclusi: operazioni illimitate, carta bancomat e carta di credito, Internet banking, prelievi dalla stessa banca e da sportelli automatici delle BCC (altrimenti 1 euro contro i 2,50 euro dei non soci), domiciliazione utenze e accredito dello stipendio o della pensione. I bonifici allo sportello costano invece 4,50 euro (6,35 euro per la clientela standard) e quelli online 1 euro (1,45 euro per la clientela standard).

Per chi vuole spendere un po’ meno, rinunciando però a carta di credito e libretto degli assegni, c’è Conto Sostenibile, sempre con condizioni agevolate sui finanziamenti. In questo caso il canone annuo è di 81 euro contro gli standard 132 euro.

Un’altra soluzione è Conto Action, con canone annuo di 57 euro (contro gli 84 euro standard), che include operazioni illimitate, carta di debito, prelievi da Atm di Banca Etica e BCC. Mentre carta di credito, libretto degli assegni e Internet banking non sono previsti.
I bonifici allo sportello costano 4 euro (contro 4,35) e quelli online 1 euro (contro 1,45).

Chi non fa molti movimenti e non ha bisogno di numerosi servizi aggiuntivi, ma vuole destinare parte del risparmio a finanziare e sostenere una società di cooperazione sociale, cooperazione internazionale, ambiente, cultura o a una società civile può scegliere Conto Scelta Responsabile. Che per i soci ha un canone annuale di 21 euro e per i non soci di 30 euro. Ma non include nessun tipo di carta di pagamento e il servizio di Internet banking.

Solo i soci hanno la possibilità di collegare al conto anche un affidamento, minimo di 200 euro e massimo di 75.000 euro, con un tasso del 7,75%.
E solo chi ha acquistato azioni della banca può richiedere un mutuo fondiario (fino all’80% del valore dell’immobile) o ipotecario (fino al 100%) della durata massima di 30 anni nel primo caso e di 25 anni nel secondo.

MUTUI. Ad esempio, Mutuo Prima Casa applica al tasso variabile Euribor (3 mesi) o BCE uno spread del 3,15% per durate fino a 20 anni. Le spese di istruttoria sono pari allo 0,50% con un minimo di 250 euro mentre non sono previsti costi per l’incasso della rata.

E se l’acquisto riguarda abitazioni che rispettano determinati standard di efficienza energetica, con Mutuo Prima Casa Acquisto Efficiente lo spread applicato alle due tipologie di mutuo a tasso variabile è del 3,00%. Che scende al 2,90% se la casa oltre ad essere acquistata deve anche essere ristrutturata, con Mutuo Prima Casa Acquisto Ristrutturazione Efficiente.

Pagine: Indietro 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Avanti


scenari immobiliari il Forum 2016 Of media partner