logo-mini
Of-MigliorMutuo a Tasso Fisso 2014 OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Richiedere un mutuo a tasso fisso è più conveniente rispetto al 2013, grazie allo spread medio che si è ridotto dell’8%. È quanto emerge dalle prove che gli analisti hanno effettuato su 29 mutui nel corso degli ultimi 12 mesi, per stilare la classifica dell’OfMigliorMutuo a Tasso Fisso. Vince Hello! Home di Hello bank!. Seguito da Mutuo Domus di Intesa Sanpaolo e dal finanziamento di Webank. Fuori dal podio CheBanca! e UniCredit

Of-MigliorMutuo a Tasso Fisso 2014

Leggi anche:
Mutui, piacciono di nuovo. Ma non sono più quelli di una volta
Of-MigliorMutuo 2014/ E il vincitore è Intesa Sanpaolo
Of-MigliorMutuo a Tasso Variabile 2014
Of-MigliorMutuo a Tasso Misto 2014
Of-MigliorMutuo Europeo 2014
Of-MigliorMutuo per Giovani 2014
Of-MigliorMutuo Innovativo 2014

Per eleggere l’Of-Miglior Mutuo a Tasso Fisso del 2014 Of-Osservatorio finanziario ha analizzato 29 mutui di 22 banche diverse. Prendendo in esame spread e Tan, montante e rata mensile, e tutti quei servizi e spese extra che hanno portato a un aumento o a una diminuzione del punteggio totale.
Rispetto al campione analizzato nel 2013, sottoscrivere un mutuo nel 2014 è più conveniente: il Tan medio è passato dal 6,32% al 6,06% (-4,11%), lo spread dal 4,12% al 3,79% (-8,00%), il montante da 136.122,67 euro a 133.054,61 euro e la rata da 756,24 a 739,19 euro (-2,25%).

Ecco la top five dei migliori finanziamenti a tasso fisso.

Vince il premio Of-MigliorMutuo a Tasso Fisso del 2014 Hello! Home a tasso fisso di Hello bank! . Con un Tan fissato al 5,00% per 15 anni, il mutuo prevede un montante di 123.928,80 euro da restituire in rate mensili da 684,99 euro. La durata massima è di 30 anni e l’importo massimo finanziabile arriva all’80% del valore dell’immobile. Le spese di istruttoria sono gratuite mentre servono 250 euro per quelle di perizia.
Gli analisti di Of hanno riscontrato come aspetto negativo il fatto che può essere richiesto esclusivamente dai titolari di un conto corrente online Hello! Money. Mentre un plus è dato dalla polizza a protezione del credito, una delle più complete sul mercato.
Medaglia d’argento per Mutuo Domus a Tasso Fisso di Intesa Sanpaolo con un Tan fisso del 5,30%. In totale il cliente che richiede 100.000 euro deve restituire in 15 anni 126.013,60 euro con rate mensili da 700,08 euro. A cui si devono aggiungere 900 euro di spese di istruttoria e 320 euro di spese di perizia.
La durata massima del finanziamento è di 30 anni, e il massimo finanziabile, un plus significativo secondo Of, può arrivare fino al 95% con spread crescenti in base alla percentuale scelta.

Mutuo a Tasso Fisso IRS di Webank è sul gradino più basso del podio. Il montante è di 122.042,70 euro con rate mensili da 678,02 euro, con uno spread applicato del 2,60% e Tan finale del 4,85%.
La durata massima è di 30 anni e l’importo massimo finanziabile non supera l’80%. È prevista una riduzione dello spread dello 0,10% se l’importo è inferiore o uguale al 60%. Istruttoria e perizia sono gratuite ed è offerta senza costi aggiuntivi anche la polizza casa. Inoltre, se il cliente che richiede il mutuo non è ancora titolare di Conto Webank è offerta l’esenzione dell’imposta di bollo per i primi 6 mesi dalla data di erogazione del finanziamento.
Le condizioni esaminate nella simulazione sono valide per mutui richiesti entro il 31 marzo ed erogati entro il 30 giugno 2014.

I mutui di Webank, secondo la valutazione quantitativa di Of basata sul montante, risulterebbero primi grazie anche alle spese di gestione, istruttoria e perizia gratuite. Ma dal punto di vista qualitativo, un minus significativo è il fatto che, secondo i mistery shopping degli analisti e le segnalazioni giunte dalla rete, sono molto difficili da ottenere.

Il Mutuo a Tasso Fisso di CheBanca! si posiziona al quarto posto. Prevede uno spread del 2,79% e un Tan fisso del 5,05% per tutta la durata del piano di rimborso, per una rata di 687,50 euro. Il montante, invece, da restituire al termine dei 15 anni, è pari a 123.749,10 euro.

---- Tra i costi extra, però, resta applicata una spesa di 1.000 euro (molto alta rispetto alle altre in classifica) per l’avvio dell’istruttoria della pratica, oltre a una commissione di 250 euro per la perizia. Non è possibile richiedere a prestito più dell’80% del valore dell’immobile. Per un ammortamento che non può superare i 30 anni al massimo.
Le condizioni sono valide per richieste pervenute fino al 31 marzo e stipulate entro il 31 maggio 2014.

Il finanziamento a tasso fisso della gamma Mutuo Valore Italia di UniCredit occupa, invece, la quinta posizione. Ha uno spread del 4,00% e Tan del 6,26% il montante è pari a 134.911,70 euro da restituire in rate da 749,51 euro. Il tasso fisso è però consentito solo per durate massime di 20 anni mentre per durate superiori si passa automaticamente al tasso variabile. Questo caso però non include la simulazione utilizzata dagli analisti di Of che riguarda un mutuo di 100.000 euro da restituire in 15 anni.
È prevista una durata massima di 30 anni e un importo massimo finanziabile dell’80%. Le spese di istruttoria sono pari a 1.000 euro, alte rispetto alla media mentre sono basse quelle di perizia a 230 euro.

» Torna alla homepage dello speciale

» Vai alle tabelle

© Of-Osservatorio finanziario – riproduzione riservata

Leggi Anche:

OF Miglior Banca 2019

Leggi tutto

Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito