logo-mini
E io cambio il mutuo. Ora si che conviene OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Continua la battaglia a colpi di spread su tutto il paniere mutui. Per le surroghe ci sono 74 offerte diverse. BPM ha uno spread dell’1,35% sul variabile. Webank e Banco Popolare dell’1,70%. Mentre per i fissi, i tassi migliori si spuntano con Intesa Sanpaolo. Ma quali sono le migliori promozioni? Bisogna vedere caso per caso (e soprattutto affrettarsi)

E io cambio il mutuo. Ora si che conviene

La battaglia a colpi di spread è sempre più aspra. La maggior parte dei mutui a tasso variabile ha commissioni intorno all’1,50% mentre per quelli a tasso fisso il Tan può scendere fino al 2,00%. La guerra degli spread si combatte per tutto il paniere dei prestiti ipotecari: per l’acquisto della prima casa, per la ristrutturazione e per le surroghe.

Così chi non è soddisfatto del proprio mutuo può scegliere tra una vasta gamma di promozioni. Facendo sempre attenzione all’importo minimo di prestito residuo che viene richiesto per accedere alla surroga, e che solitamente è tra i 50.000 e i 70.000 euro ma può arrivare fino a 100.000 euro.

Secondo i dati presenti nel DB Prodotti Bancari di Of-Osservatorio finanziario, infatti, sono 24 le banche che attualmente propongono promozioni per chi vuole trasferire il mutuo, per un totale di 74 offerte diverse tra tasso fisso e variabile.

20 sono le proposte per chi vuole scegliere un mutuo variabile Euribor con Loan to Value (percentuale massima finanziabile rispetto al valore totale dell’immobile) tra il 50% e il 60%, con uno spread medio dell’1,65%.
Mentre chi ha bisogno dell’80% del valore della casa ha a disposizione 21 promozioni con spread in media del 2,49%.

A tasso fisso, invece, con LTV fino al 60% le offerte sono 14 e in media applicano uno spread dell’1,67%. Per percentuali di finanziamento più elevate la commissione è in media del 2,43% su 19 finanziamenti disponibili.

Ma ecco quali sono le migliori offerte. Con una avvertenza: è meglio fare in fretta perché ci si attende un peggioramento della crisi economica in atto, anche a causa della difficoltà della Grecia, che renderà sicuramente il cambio del mutuo meno conveniente.

---- Variabile con Loan to Value al 50%-60%
La proposta più allettante, lanciata da pochissimo, è quella di Banca Popolare di Milano con l’iniziativa Porta il mutuo in BPM.
Fino al 15 settembre 2015 e per una durata che non può superare i 24 anni, lo spread applicato è dell’1,35%. A patto che l’importo finanziato non superi il 50% del valore dell’abitazione.

Seguono i finanziamenti di Intesa Sanpaolo, Banco Popolare e Credem, con uno spread dell’1,45%.

Con Intesa Sanpaolo lo spread si ottiene grazie alla promozione, valida fino al 31 luglio 2015, che riduce dello 0,75% il tasso standard. E se la richiesta avviene entro il 30 settembre 2015, è incluso gratuitamente anche un anno di polizza per l'abitazione ACasaConMe con scatola nera inclusa.

L’importo minimo è di 30.000 euro e il LTV può essere al massimo fino al 50%, stessa percentuale imposta anche da Credem, in promozione fino al 30 settembre 2015. Anche in questo caso è attiva una promozione che regala un buono sconto per la polizza sulla casa. Si tratta di Credem Ti Protegge, che offre uno sconto di 44 euro valido per la sottoscrizione, entro e non oltre il 31 ottobre 2015, di Protezione Casa - pacchetto RC Capofamiglia, con massimale da 500.000 euro.

L’1,45% di Banco Popolare è una nuova offerta su Mutuo Last Minute partita il 1° luglio e valida fino al 30 settembre 2015. In questo caso la durata arriva fino a 30 anni e il LTV sempre al 50%.

Seguono diverse banche che applicano in via promozionale uno spread dell’1,50%. Come quella di Banca Sella, attiva fino al 31 agosto 2015, con LTV al 50% e durata massima di 20 anni. Stesse condizioni per Creval, con scadenza, però al 30 settembre 2015.
Mentre arriva fino a 15 anni e scade il 31 dicembre 2015 l’offerta di Carige, MigliorCasa.
Arriva a coprire fino al 60% del valore dell’immobile, con un minimo di 80.000 euro, invece, la proposta di Webank, con durata 30 anni, anche questa in scadenza il 15 luglio 2015.

IWBank Private Investment propone il suo variabile Euribor con spread dell’1,54% per durata fino a 15 anni e importo pari al 50% dell’immobile.

La banca online di Carismi, Bancadinamica, infine, fino al 15 luglio 2015 consente di richiedere un mutuo con spread dell’1,60%, Loan to Value massimo del 50% e durata fino a 25 anni.

---- Variabile con Loan to Value al 70%-80%
Webank con il suo mutuo valido anche per la surroga e Banco Popolare con Last Minute sono le banche in cui spuntare lo spread più basso, l’1,70%, per un importo da finanziare che copre l’80% del valore dell’abitazione. In entrambi i casi le promozioni una durata massima di 30 anni. Mentre per la banca online del gruppo BPM la scadenza è fissata al 15 luglio 2015 e per Banco Popolare al 30 settembre 2015.

Intesa Sanpaolo e Banca Popolare di Milano applicano una maggiorazione dell’1,75%. Nel primo caso con durata fino a 30 anni e LTV al 70% mentre nel secondo fino a 24 anni e percentuale massima dell’80%. Le promozioni sono valide rispettivamente fino al 31 luglio e fino al 15 settembre 2015.

Segue, con l’1,85%, ancora Intesa Sanpaolo, ma in questo caso l’importo massimo finanziabile arriva all’80% mentre le altre condizioni sono invariate.

Con l’1,89% la quarta posizione tra i migliori mutui surroga è occupata da IWBank Private Investments, grazie all’applicazione di uno spread dell’1,89% per l’80% del valore dell’immobile e una durata massima di 15 anni.

Chiudono la top five BNL-BNP Paribas e la sua banca online Hello bank! con l’1,90% per mutui che coprono l’80% del valore della casa e con una durata massima di 30 anni.

---- Fisso con Loan to Value al 50%-60%
È Intesa Sanpaolo ad avere la surroga più vantaggiosa del momento. Con un tasso finito del 2,20% per durate fino a 30 anni e LTV al 50%. Prendendo in esame il parametro di riferimento, l’IRS a 15 anni pari all’1,59% al 6 luglio 2015, lo spread applicato a Mutuo Domus e Superflash (per under 35) è dello 0,61%. Il mutuo può essere richiesto entro il 31 luglio 2015.

Offrono un tasso finito del 2,60%, invece BNL-BNP Paribas e Hello bank! , con durata massima di 30 anni.
Mentre applica, fino al 15 settembre 2015, uno spread dell’1,35% Banca Popolare di Milano, per un tassi finito del 2,94% come nel variabile con durata fino a 24 anni e copertura del 50%.

E ha lo stesso spread del variabile anche Last Minute a tasso fisso di Banco Popolare, cioè dell’1,45% per un Tan totale del 3,04% con durata massima 30 anni e LTV sempre fino al 50%, valido fino al 30 settembre 2015.

Carige e Webank, invece, consentono rispettivamente fino al 31 dicembre e al 15 luglio 2015 di sottoscrivere un mutuo a tasso fisso con spread dell’1,50%. Nel primo caso, però, la durata massima è di 15 anni, nel secondo di 30. Per un Tan finito del 3,09%.

Fisso con Loan to Value al 70%-80%
Anche in questo caso a proporre il mutuo migliore è Intesa Sanpaolo. Nello specifico si tratta di Mutuo Domus o Superflash con LTV al 70% e durata massima di 30 anni con Tan finito del 2,95%, richiedibile entro il 31 luglio 2015.

E a seguire c’è la promozione all’80%, con Tan del 3,05% sempre di Intesa Sanpaolo ma affiancata anche da quella di BNL-BNP Paribas e di Hello bank! .

Si può spuntare uno spread dell’1,70%, con Tan del 3,29%, invece con Banco Popolare e Webank. Entrambi all’80% ma il primo in scadenza a fine settembre e con durata massima di 30 anni e il secondo il 15 luglio 2015 con durata massima di 15 anni.

Banca Popolare di Milano fino al 15 settembre 2015 offre a chi vuole trasferire il mutuo uno spread dell’1,75%, per un tasso finito del 3,34%.
Mentre IWBank Private Investments, sempre fino all’80%, prevede un Tan del 3,63%.

© Of-Osservatorio finanziario – riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito